La fanfara della Brigata Alpina Cadore è nata nel luglio del 1953 subito dopo la costituzione della Brigata stessa. Era composta da una cinquantina di elementi che suonavano essenzialmente strumenti a fiato e tutti i componenti erano militari in servizio di leva ad eccezione dei Sottoufficiali che erano in servizio permanente.

Oltre ai brani musicali di prescrizione, vale a dire inni e marce militari, a discrezione del direttore della fanfara, venivano inseriti in repertorio anche alcuni “classici” per bande musicali, con brani italiani e stranieri (musica americana, tedesca e russa).

La fanfara della Brigata Cadore negli anni della sua attività, pur assolvendo innanzitutto alla sua funzione istituzionale, ha partecipato a varie manifestazioni svoltesi non solo nel territorio nazionale ma anche a livello internazionale organizzate da stati vicini come Germania, Austria, Belgio, Francia e Svizzera.

Non tutti lo sanno ma nel gennaio del 1997 la Brigata Alpina Cadore viene sciolta dal Ministero della Difesa nell’ambito di una riorganizzazione delle Forze Armate e con lei anche la fanfara segue la stessa fine.

L’ultima esibizione della fanfara è stata al concerto tenutosi presso il Teatro Comunale di Belluno in occasione della visita dei piloti delle frecce tricolori avvenuta il 22 gennaio 1997.

A partire però dal 2002 un gruppo di ex componenti in congedo ha lavorato per ricostituirne le fila e nel maggio 2003, in collaborazione con la Sezione alpini di Vicenza, la fanfara dopo 6 anni di forzato silenzio ha sfilato per le vie di Aosta durante l’adunata nazionale degli alpini. Nel febbraio del 2004 la fanfara si è costituita come associazione con alla guida il presidente Fiorello De Poloni assieme ai direttori Maestro Ermanno Pantini, Domenico Vello, Diego Zordan.

Il primo impegno che si affronta è l’Adunata Nazionale ad Aosta. Il successo è grandissimo tanto che, bruciando le tappe, si arriva fino ad oggi in cui l’organico è di circa 100 elementi. Nel corso di questi anni tale complesso musicale ha riscontrato successi sia in tutta Italia che in diverse tournée all’estero. Particolarmente prestigiosa quella svolta in Argentina ad Aprile 2010 dove la Fanfara è stata ospitata dagli Alpini emigrati, dalle comunità Venete e dall’Esercito argentino.
Come ai tempi della naja questa Banda esegue concerti basati quasi esclusivamente su di un repertorio di tradizione Alpina e militare Italiana, sfilate e cerimonie ufficiali. E’ diretta dal maestro Domenico Vello.

Chi siamo

  • Presidente: Fiorello De Poloni (Belluno)
    • Vice Presidente: Alfredo Conti (Vercelli)
    • Segreteria: Gianluca Maroso (Vicenza)
    • Direttore: Domenico Vello (Belluno)
    • Mazziere: Massimo Zuccato (Vicenza)
    • Consigliere: Franco Peratoner (Belluno)
    • Consigliere: Marco Stefani (Modena)
    • Consigliere: Mirko Framarin (Vicenza)
    • Consigliere: Roberto Lotto (Vicenza)
    • Consigliere: Zuccarini Fabio (Bologna)

I nostri CD

 

Il nostro libro